{country_name} ↓ TRANS_MENU
Scegli la tua posizione:
La mia coperturaLa mia coperturaLa mia copertura

Cosa sta succedendo adesso?

Accedere Accedi con Facebook
Nome utente o parola d'ordine errata!
1

L'ira dei risparmiatori della Banca Popolare di Vicenza: "Siamo i fessi della situazione e abbiamo perso tutto"

E i piccoli risparmiatori della Banca Popolare di Vicenza si prendono anche la borsata in faccia da Piazza Affari, che ha escluso l’istituto berico dalle quotazioni. Lorenzo Cracco, piccolo imprenditore del settore energetico, non ci crede ancora ora: “La Popolare di Vicenza è sempre stata la banca di famiglia, dei miei genitori, la banca della città. Mi sono fatto accreditare lì il mio primo stipendio da magazziniere. Il sentimento prevalente è la rabbia: “Mi sento un leone in gabbia.
Il Giornale
03/05
32 Punti

Money Draghi risponde alle critiche sui tassi: “Sono il sintomo delle difficoltà, non la causa”

La conclusione è che «mentre i tassi di interesse bassi appaiono creare un conflitto tra creditori e debitori cioè non è vero in termini complessivi e certamente non è vero nel medio termine: gli uni e gli altri hanno lo steso interesse che l’economia torni al potenziale di crescita e cresca in modo sufficientemente forte da generare reddito per entrambi». In ogni caso, è evidente che anche i risparmiatori traggono beneficio dalla ripresa dell’economia.
La Stampa
02/05
18 Punti

Avete investito soldi in queste banche? Rischiate: la lista completa

Altri 771 milioni sono in pancia alla Cassa di risparmio di Asti e 500 milioni alla Cassa di risparmio di Bolzano. Nella lista delle banche con crediti deteriorati superiore al 20% del totale (che è la media italiana) ci sono ad eesempio la Cassa rurare e Artigiana di Camerano (37,9%), la Cassa rurale di Pinzolo (26,3%), la Cassa rurale di Mori (26,2%) o la Banca di Pistoia (27,7%). Ebbene in Italia di titoli autovalutati dagli amministratori ce ne sono in circolazione per 16 miliardi di euro.
Libero Quotidiano
01/05
26 Punti

Money “Sui nuovi bond argentini più tutele per i risparmiatori”

Hanno verificato quanto sia rischioso dover rispondere in tribunale di comportamenti scorretti».  Facciamo un paragone: che cosa hanno ottenuto i risparmiatori con l’arbitrato con l’Argentina promosso dalle banche e che cosa ha ottenuto invece chi ha fatto causa alle stesse banche intermediarie dei Tango-bond. È una constatazione oggettiva che l’Argentina ha una storia di default ripetuti, e questo dovrebbe indurre il risparmiatore alla prudenza».    .
La Stampa
01/05
23 Punti

Money Gli afflussi netti pari a 11,5 miliardi portano la massa amministrata a quota 1.854 miliardi. Risparmiatori ancora prudenti: fondi monetari i più gettonati

Nel trimestre sono confluiti 13,7 miliardi nelle gestioni di portafoglio e 12,9 miliardi nei fondi comuni. In termini di patrimonio in gestione, gli obbligazionari restano ampiamente leader di mercato con 349,9 miliardi (41,2% su totale): seguono i flessibili (201,4 miliardi e 23,7% di quota di mercato), gli azionari (182,2 miliardi e 21,5% di market share), i bilanciati (67,8 miliardi e 8% di quota di mercato) e i fondi monetari euro (42,6 miliardi e 5 per cento di share).
Il Giornale
27/04
10 Punti

Money Accordo sui tango bond, rimborsati 50mila italiani

Sono i 50mila risparmiatori che non accettarono le due successive ristrutturazioni del debito, avvenute nel 2005 e del 2010. Buone notizie per una parte dei risparmiatori italiani finiti nella trappola dei tango-bond. I risparmiatori italiani coinvolti nel crack avevano investito 14,5 miliardi di dollari nelle obbligazioni governative del Paese latinoamericano.   L’Argentina è, infatti, appena tornata a emettere obbligazioni governative.
La Stampa
23/04
19 Punti

Truffati dalle banche e pure umiliati: il governo dà agli istituti 800 milioni

Per tutti gli altri (se è così, oltre il 90% dei risparmiatori) si andrà invece ai previsti e lunghissimi arbitrati. Nascono quindi dalla ormai certa truffa ai piccoli risparmiatori. Risultato: alle banche subito un nuovo regalo, ai risparmiatori ora una mancetta ai più bisognosi e poi chissà...di Franco [email protected] È l’ultima beffa che il governo ha preparato per i risparmiatori truffati di Banca Etruria, Banca delle Marche, e Casse di risparmio di Ferrara e di Chieti.
Libero Quotidiano
18/04
13 Punti

Germania: coi tassi negativi vince lo Stato, ma perde il privato

E adesso con la polemica contro i tassi negativi della Bce (“salviamo i risparmiatori”). Germania: coi tassi negativi vince lo Stato, ma perde il privatodi MAURIZIO RICCIIl governatore Bce, Mario Draghi, e il suo grande critico tedesco, Wolfgang SchaeubleTAG eurobarometro E' almeno la quarta volta, nel giro di pochi anni. Quindi bisognerebbe rilanciare, con consumi e investimenti, pubblici e privati, la domanda.
La Repubblica
16/04
3 Punti

Money Il capo della Bundesbank si schiera col «nemico» per salvare l'autonomia della Bce Ma Schaeuble insiste: «I tassi negativi creano buchi nelle tasche di risparmiatori»

Le persone non sono solo risparmiatori: sono anche impiegati, contribuenti e debitori e come tali beneficiano del basso livello dei tassi di interesse». Sentitelo: «Non è una cosa insolita per i politici avere opinioni diverse sulla politica monetaria, ma noi siamo indipendenti. Una visione un po' miope, a giudicare da come il presidente della Bundesbank liquida la faccenda: «In Germania il dibattito non si è focalizzato a sufficienza sulle conseguenze macroeconomiche della politica monetaria.
Il Giornale
13/04
11 Punti
Annuncio
Annuncio
Annuncio