{country_name} ↓ TRANS_MENU
Scegli la tua posizione:
La mia coperturaLa mia coperturaLa mia copertura

Cosa sta succedendo adesso?

Accedere Accedi con Facebook
Nome utente o parola d'ordine errata!
1

Alla Camera qualcuno si è scordato di saldare i debiti con il bar interno. E l'ammanco non è cifra da poco

Sono in trentaquattro e sono guardati molto da vicino dalla gestione amministrativa della Camera. Perché alla fine della loro esperienza politica si sono scordati una cosa non da nulla: di saldare il conto.Si parla di una cifra che oscilla tra i 300 e gli 800 euro per ognuno dei trentaquattro - scrive Repubblica -. Una manciata di ex deputati che erano in aula nella scorsa legislatura hanno un problema con Montecitorio. E facendo un rapido calcolo il conto complessivo vale circa 20mila euro.
Sono in trentaquattro e sono guardati molto da vicino dalla gestione amministrativa della Camera. Una manciata di ex deputati che erano in aula nella scorsa legislatura hanno un problema con Montecitorio. O con la buvette, per essere più precisi. Perché alla fine della loro esperienza politica si sono scordati una cosa non da nulla: di saldare il conto.Si parla di una cifra che oscilla tra i 300 e gli 800 euro per ognuno dei trentaquattro - scrive Repubblica -. E facendo un rapido calcolo il conto complessivo vale circa 20mila euro. Abbastanza da spingere l'amministrazione a fare un paio di controlli supplementari.Al ritorno dalle vacanze estive, il parlamento dovrà occuparsi anche di questo. Al noto bar di Montecitorio mancano parecchi soldi. E qualcuno quel conto dovrà saldarlo.
Il Giornale
09/08
9 Punti
1

Laura Boldrini replica così a Grillo che l'aveva definita la "reginetta dei vitalizi d'oro"

Il titolo campeggia sul blog di Beppe Grillo che pubblica un comunicato del gruppo M5S alla Camera, dove si sta discutendo il bilancio dell’amministrazione di Montecitorio. "Ci vuole una certa fantasia a definirmi così. Io per 25 anni ho lavorato i tutti i luoghi più difficili del pianeta accanto alle persone che non avevano diritti, quindi forse devono impegnarsi un po' di più nell’individuare qualche altra critica, perché questa proprio non regge", ha detto la Boldrini ai microfoni di SkyTG24.
Laura Boldrini è "la reginetta dei vitalizi d’oro". Il titolo campeggia sul blog di Beppe Grillo che pubblica un comunicato del gruppo M5S alla Camera, dove si sta discutendo il bilancio dell’amministrazione di Montecitorio. "Tutti devono sapere! Con un atto d’imperio - scrivono i deputati cinquestelle - assolutamente privo di fondamento, la presidente Boldrini ha dichiarato inammissibile l’ordine del giorno del M5S al bilancio di Montecitorio per abolire i vitalizi. Pur di salvare la casta, la presidente della Camera si assume la responsabilità di affossare una legittima proposta di equità e giustizia sociale. Per l’ennesima volta questa istituzione dimostra la propria incapacità di riformarsi e, al contempo, la necessità di restituire ai cittadini onesti il governo del Paese".La replica del presidente della Camera non si è fatta attendere. "Ci vuole una certa fantasia a definirmi così. Io per 25 anni ho lavorato i tutti i luoghi più difficili del pianeta accanto alle persone che non avevano diritti, quindi forse devono impegnarsi un po' di più nell’individuare qualche altra critica, perché questa proprio non regge", ha detto la Boldrini ai microfoni di SkyTG24.
Il Giornale
05/08
8 Punti
Annuncio
Annuncio
Annuncio