{country_name} ↓ TRANS_MENU
Scegli la tua posizione:
La mia coperturaLa mia coperturaLa mia copertura

Cosa sta succedendo adesso?

Accedere Accedi con Facebook
Nome utente o parola d'ordine errata!

Ministero dello Sviluppo, chi sostituirà Federica Guidi: Teresa Bellanova favorita

Sarebbe una nomina interna, in quanto la Bellanova è stata poi spostata allo Sviluppo economico nell'ultimo rimpasto renziano. A poche ore dalle dimissioni immediate (e imposte dall'alto) di Federica Guidi, l'unica cosa certa è che a guidare il Ministero dello Sviluppo Economico sarà, almeno nei prossimi giorni, il premier Matteo Renzi. In pole position, quasi scontata, c'è Teresa Bellanova, sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali fino al 29 gennaio.
Libero Quotidiano
03/05
32 Punti

La (rovinosa) profezia di Nostradamus: "Cosa accadrà a Renzi in questa data"

E in questo contesto, Fabrizio D'Esposito, sul Fatto Quotidiano, tra il serio e il faceto scrive: "Terremoto e blatte e quella tragica quartina di Nostradamus che interroga senza sosta gli alchimisti antirenziani, in notturne sedute di speranza".Insomma, Nostradamus si sarebbe speso in una profezia anche su Renzi. Eccola, la quartina: "Entre Campaigne, Sienne, Flora, Tuscie, six mois neuf jours ne pleuvre une gotte", ovvero: "In Campania, Firenze e Tuscia non pioverà per sei mesi e nove giorni".
Libero Quotidiano
03/05
26 Punti

La nomina alla Cyber security resta in salita Spunta l’ipotesi del Dis, dove ci sono più soldi

Piccolo particolare, con la soluzione Dis, Carrai potrebbe essere pagato molto di più. Il presidente non vuole soluzioni che creino confusione con l’Aise e con la Difesa e continuerà a seguire il caso Carrai. Un’alternativa, comunque, esiste e, secondo quanto risulta a La Notizia, è quella di nominare l’ex padrone di casa di Renzi a Firenze consulente del Dis, il dipartimento per le informazioni e la sicurezza che coordina l’Aise (il servizio estero) e l’Aisi (il servizio interno).
Affaritaliani
04/05
9 Punti
1

Elezioni, anche Bologna preoccupa il Pd. Il sondaggio choc

Unendo infatti le forze anti-Pd (Centrodestra, M5S e sinistra radicale) si arriva al 53% perfino in una città che storicamente ha sempre votato in massa Pci, Pds, Ds e poi Pd. . Anche se al secondo turno Merola è comunque favorito sulla Borgonzoni (55 a 45%) fermarsi al 43% al primo turno nella "rossa" Bologna sarebbe certamente un campanello d'allarme per il presidente del Consiglio e per il Pd, soprattutto in vista del referendum sulle riforme costituzionali di ottobre.
Affaritaliani
03/05
22 Punti
1

Michela Marzano annuncia: "Voto, ma poi lascio il partito"

E ora che il provvedimento arriva alla Camera il Pd perde pezzi."Avevamo rassicurato le famiglie arcobaleno che non avremmo modificato il testo base, stepchild compresa", ha detto oggi la deputata Pd Michela Marzano annunciando che lascerà il partito, "Questa legge resta un passo avanti, infatti la voterò. Poi andrò via".
Il Giornale
03/05
5 Punti

Renzi e l'inaugurazione fantasma: la verità sul viaggio in Sicilia

Non avendo fatto nulla, non ci sarebbe stato nulla da tagliare e festeggiare. E, perbacco, questa sì che è una ottima occasione per festeggiare e inaugurare una seconda volta. Dei controlli di routine quindi nulla, ma proprio nulla da rifare e quindi da festeggiare. Finalmente sabato 30, l’arcano viene svelato: Matteo Renzi decide di inaugurare di nuovo, dopo 41 anni,  la sezione dell’autostrada Catania . La stessa ANAS ha dovuto ammettere di non essere al corrente.
Affaritaliani
03/05
11 Punti
1

Napolitano spinge per il "sì" alle riforme: "Se vince il No è una paralisi definitiva". Ma critica Renzi per aver personalizzato il voto: "È in gioco il governo"

"Il 'no' comporterebbe la paralisi definitiva, la sepoltura dell'idea di revisione della Costituzione". In una intervista al Corriere della Sera, l'ex presidente della Repubblica spinge per il "sì" al referendum sulla riforma costituzionale. E, pur criticando il premier per aver personalizzato il voto, ammette che il risultato del voto potrebbe mettere in gioco il futuro del governo.Per Giorgio Napolitano la nostra Costituzione è davvero superata.
Il Giornale
03/05
11 Punti

Riforme ed elezioni: telefonata Renzi-Berlusconi

Durante il colloquio il premier avrebbe fatto i complimenti all'ex Cavaliere per la scelta di appoggiare Alfio Marchini e non Giorgia Meloni a Roma. Forse non siamo ancora ai tempi in cui il Patto del Nazareno era vivo e vegeto, ma certamente tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi è rimasto un canale aperto.
Affaritaliani
03/05
10 Punti

Selezionati i 10 nomi per l’ex Area Expo

   LEGGI ANCHE Expo, il futuro è la cittadella dell’innovazione .   I votanti potranno scegliere tra Area FutuRho, XXPO, Expolis, Parco delle idee, Milan Innovation District, Futurandia, Tecno Campus Milano, NEXTOP e Life Park. Il tutto con 1500 ricercatori senza limiti di nazionalità, secondo il progetto presentato dal premier Matteo Renzi e creato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia e tre atenei milanesi: Politecnico, Statale e Bicocca.
La Stampa
03/05
2 Punti
1

Matteo Renzi era a Matera per firmare il patto per la Basilicata. All'arrivo delle auto blu è stato contestato da un gruppo di persone

"Se l'Italia fa l'Italia - ha aggiunto - l'Europa avrà tutto da guadagnare".Poi il suo appello alla "Matera capitale della cultura" che "deve riportare l'Italia a credere nel futuro. E' finito il campionato mondiale di vittimismo e degli alibi che ha caratterizzato negli anni il dibattito sui fondi pubblici. Facendo economia in alcuni ambiti i soldi ci sono. Bello credere in un'Italia che prova a cambiare sul serio. Io la vedo così", ha aggiunto.
Il Giornale
03/05
15 Punti
1 2 3

Riforme, "bomba" per il premier. Referendum: i no salgono al 52%

Proprio nel giorno in cui Matteo Renzi ha lanciato ufficialmente nella sua Firenze la campagna per il sì al referendum di ottobre sulle riforme costituzionali (il ddl Boschi), arriva un sondaggio Euromedia Research - pubblicato da Affaritaliani.it - che spaventa il presidente del Consiglio e il Partito Democratico.Chi dichiara che voterà contro le riforme del governo Renzi è salito al 52% rispetto al 51,9% dello scorso 18 aprile.
Affaritaliani
03/05
10 Punti
1

Il premier apre la campagna per il Sì: "Il lavoro di questi due anni ha prodotto un cambiamento radicale ma la sfida più grande inizia adesso"

Per lanciare la campagna per il Sì al referendum costituzionale Matteo Renzi punta il dito contro i suoi predecessori. "Io non sarei mai arrivato a Palazzo Chigi se non avessi avuto una straordinaria esperienza di popolo", ha detto il premier, "Ora c'è una partita che da solo potrei anche vincere ma non basterebbe. Nel referendum la domanda è molto semplice: sì o no. Ma lì dentro c'è molto di più: c'è la riforma istituzionale. Una riforma non è contro chi ha combattuto per la libertà".
Il Giornale
02/05
19 Punti

Riforme, Renzi lancia la campagna: "Dopo 63 governi si cambia"

Lo ha detto il presidente del consiglio Matteo Renzi al Teatro Niccolini, durante la prima tappa del suo tour in vista del referendum costituzionale. Lo ha detto il presidente del consiglio Matteo Renzi al Teatro Niccolini, durante la prima tappa del suo tour in vista del referendum costituzionale. Lo ha detto il presidente del consiglio Matteo Renzi al Teatro Niccolini, durante la prima tappa del suo tour in vista del referendum costituzionale.
Affaritaliani
02/05
4 Punti

Il faccia a faccia teso tra Renzi e Mattarella. Retroscena: la lezione di Sergio al premier

Stando alle indicazioni di Mattarella, Renzi potrà anche nominare Carrai senza dover passare per il Consiglio dei ministri, dovendolo di fatto inserire all'interno del suo staff. Per Carrai quindi al massimo un ruolo da consulente, ma il richiamo da Mattarella è apparso chiaro: che stia al suo posto. Dietro al presunto rinvio della nomina di Marco Carrai per un ruolo di responsabilità nella cybersicurezza nazionale ci sarebbe stato l'intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Libero Quotidiano
01/05
22 Punti
Annuncio
Annuncio
Annuncio