{country_name} ↓ TRANS_MENU
Scegli la tua posizione:
La mia coperturaLa mia coperturaLa mia copertura

Cosa sta succedendo adesso?

Accedere Accedi con Facebook
Nome utente o parola d'ordine errata!
1

Sports Il Cholismo trionfa sul Tiki Taka: sarà l?Atletico Madrid di Simeone a giocarsi la finale di Champions League allo stadio Meazza il prossimo 28 maggio. Ora i colchoneros aspettano di conoscere il nome dell?avversaria: domani sera allo stadio Bernabeu si g

Secondo tempo più equilibrato con il Bayern a fare la partita e con l’Atletico a resistere. L’Atletico vorrà trovare i cugini del Real Madrid per vendicare la finale di Champions League persa nel 2014 per mano dei Blancos. Nei cinque di recupero non succede più niente: game over all'Allianz Arena, in finale ci va l'Atletico di Simeone. Il Cholismo trionfa sul Tiki Taka: sarà l’Atletico Madrid di Simeone a giocarsi la finale di Champions League allo stadio Meazza il prossimo 28 maggio.
Il Giornale
03/05
38 Punti

Impresa dell’Atletico di Simeone: elimina il Bayern e va in finale di Champions League

Il Bayern Monaco batte 2-1 l’Atletico Madrid nella semifinale di ritorno della Champions League, ma è la squadra spagnola ad approdare in finale in virtù della vittoria per 1-0 nel match d’andata. Due rigori sbagliati, uno per parte con Muller e Torres.  (Arturo Vidal, Thomas Muller e David Alaba escono sconsolati dal campo)  L’altra finalista si deciderà domani sera nella sfida tra Real Madrid e Manchester City (0-0 all’andata).
La Stampa
03/05
28 Punti
1

Sports Ha abituato l'Atletico a soffrire, a Monaco difenderà il vantaggio con tutti i mezzi

Erano altri tempi, c'era meno business e più calcio, ma l'Atletico non è mai cambiato. Mercoledì sera, l'Atletico ha battuto una delle squadre più forti d'Europa con un gol dopo undici minuti e lo ha difeso fino al 94', il Bayern è tornato a casa quasi soddisfatto della sconfitta. L'Aletico è diventato campione del mondo per club quando la squadra da cui venne battuto in finale di coppa dei Campioni si è rifiutata di disputare l'Intercontinentale.
Il Giornale
29/04
18 Punti

Atletico-Bayern, Simeone vince il 1° round. Guardiola: "Comandato noi"

L'Atletico e' alle corde, incapace di contrastare la furia bavarese. Saul lancia Atletico, Bayern ko a Madrid - Una magia di Saul Niguez all'11' regala all'Atletico Madrid la vittoria per 1-0 sul Bayern Monaco nella semifinale d'andata di Champions League giocata al Vicente Calderon. L'Atletico (Savic per l'infortunato Godin, Torres-Griezmann in attacco) parte fortissimo, il Bayern assiste quasi incredulo. Il primo round se lo aggiudica il Cholo, vedremo la risposta di Guardiola.
Affaritaliani
28/04
13 Punti
1

Sports Il baby di Simeone segna un gol alla Messi. Traversa di Alaba, palo di Torres: al Calderon la Champions è spettacolo

Ha vinto l'Atletico, il Bayern è uscito lento e potente col passare dei minuti, ha tirato fuori i cingoli e l'Atletico non è più uscito sereno da qualsiasi angolo del campo. Il solco lo ha tracciato il palo colpito da Fernando Torres che ha interrotto la furia tedesca e ridato un certo equilibrio alla semifinale che si stava mettendo male per Simeone. Anche Simeone si aspetta qualcosa, oltre alle tre giornate di squalifica in campionato piovute addosso a poche ore dalla sfida con i bavaresi.
Il Giornale
28/04
4 Punti
1

Sports Uno splendido gol ha deciso la sfida tra l?Atletico Madrid di Simeone e il Bayern Monaco di Pep Guardiola

Uno splendido gol griffato dal giovanissimo spagnolo Saul Niguez ha deciso la sfida tra l’Atletico Madrid di Simeone e il Bayern Monaco di Pep Guardiola. Al 64’ si sveglia Lewandowski che lascia partire un diagonale che sibila alla destra del portiere dell’Atletico Madrid. L’Atletico Madrid si aggiudica il primo round di questa tiratissima semifinale d’andata, tra sei giorni il ritorno all’Allianz Arena stabilirà chi sarà la prima finalista della Champions League 2016.
Il Giornale
28/04
19 Punti

Saul sembra Messi, steso il Bayern: primo round all’Atletico

  TUTTO RIMANDATO A MONACO L’1-1 non arriva e l’Atletico in contropiede sfiora il 2-0 con Torres che prende un clamoroso palo. Primo round all’Atletico, ma il discorso qualificazione resta aperto per il Bayern Monaco. Spagnoli ad un passo dal 2-0 con Torres che dopo una veloce ripartenza coglie un palo clamoroso.   TIKI TAKA ANNULLATO Pronti via, con Guardiola che a sorpresa lascia in panchina Thomas Mueller e Franck Ribery, affidandosi alla velocità di Kingsley Coman e Douglas Costa.
La Stampa
28/04
6 Punti
1

Sports Cholismo contro tiki-taka: l'Atletico vuole sgambettare il Bayern

Ma Atletico Madrid-Bayern Monaco, andata della seconda semifinale di Champions League, è anche altro. Non erano previsti i calci di rigore, ai tempi, e il match venne ripetuto due giorni dopo: finì 4-0 per il Bayern grazie alle doppiette di Muller e Hoeness, la Germania festeggiò la prima Coppa Campioni della sua storia e l'Atletico rimase con nulla in mano. Riavvolgere il nastro, dunque, fino al 15 maggio 1974 e alla finale di Coppa Campioni: colchoneros da una parte, bavaresi dall'altra.
Il Giornale
Oggi
13 Punti

Barça ko anche con il Valencia, aggancio Atletico in vetta

La classifica, a quattro giornate dalla fine, dice Barcellona e Atletico 76, Real 75: vinca il migliore. In meno di un mese la caduta degli dei blaugrana, inimmaginabile e impensabile poche settimane fa, è diventata realtà.   Tutto secondo programma per l’Atletico contro il malcapitato Granada: 3-0 con reti di Koke, Fernando Torres e Correa. Simeone, invece, si gode l’aggancio e se la ride: «Il calendario dice solo che dobbiamo vincere, vincere, vincere e vincere».
La Stampa
18/04
2 Punti

Barcellona incubo: ko in casa, Raggiunto dall'Atletico Madrid, Liga riaperta

La squadra imbattibile è evaporata.  Dopo essere stato eliminato dall'Atletico Madrid in Champions League, ha perso in casa 2-1 con il Valencia. E' la terza sconfitta consecutiva nella Liga (quarta in cinque partite ufficiali) che ora è completamente riaperta visto che la squadra di Simeone ha gli stessi punti di quella guidata da Luis Enrique.I catalani sono andati sotto con un'autorete di Ratikic al 27°, quindi il 2-0 di Mina al 45°.
Affaritaliani
18/04
5 Punti

Sports Cinquina del Real al Getafe: per 24 ore aggancio all’Atletico e Barça a -1

Oggi, alle 18,15, si attende la risposta dell’Atletico, atteso dall’ostacolo interno con il Granada. «La nostra situazione è chiara: prima dobbiamo battere il Granada e poi vedremo cosa farà il Barcellona», sghignazza Diego Pablo Simeone.   Al Real, per archiviare agevolmente la pratica Getafe (ultimo della classe), non è servito neanche tirare fuori gli effetti speciali di Cristiano Ronaldo, essenziale per ribaltare il Wolfsburg in Champions League e comunque a segno anche oggi.
La Stampa
16/04
14 Punti

Sports Il «cholismo» dell'Atletico contro il «tiki taka» Bayern. Pellegrini sfida il suo passato Real

Avvincenti anche le semifinali di Europa League: Shakhtar Donetsk-Siviglia e Villarreal-Liverpool. L'altra sfida vedrà di fronte l'Atletico Madrid del Cholo Simeone eil Bayern Monaco di Guardiola (che l'anno prossimo allenerà il City) in quella che sarà la riedizione della finale dell'allora coppa dei Campioni 1974. Non ci saranno derby spagnoli, nè in Champions nè in Europa League, ma l'urna di Nyon ha regalato semifinali che si preannunciano appassionanti.
Il Giornale
16/04
3 Punti

Sports Niente derby in Champions: in semifinale sarà City - Real. Il Bayern contro l’Atletico

Manchester City-Real Madrid e Atletico Madrid-Bayern Monaco, sono questi gli accoppiamenti per le semifinali di Champions League usciti dall’urna di Nyon. Scongiurato dunque il terzo derby di Madrid consecutivo in Champions dopo la finale del 2014 e l’incrocio ai quarti dell’anno scorso.
La Stampa
15/04
21 Punti

Sports Rizzoli, la notte nera del numero uno: “Sarebbe servita la moviola in campo”

La macchia è quella che ha visto Nicola Rizzoli, tra i migliori arbitri al mondo, scegliere il calcio di punizione e non il rigore per un Barcellona all’assalto del fortino dell’Atletico Madrid: Messi ha calciato alto l’ultima occasione per cercare fortuna ai supplementari, dal limite dell’area e non dagli undici metri come il fallo di mano di Gabi al 94’ avrebbe richiesto. Cosa ha visto, o meglio, non ha visto Rizzoli.
La Stampa
15/04
19 Punti
Annuncio
Annuncio
Annuncio